Omicidio architetto comasco, 2 arresti

Alfio Vittorio Molteni venne ucciso sotto casa nell'ottobre 2015

(ANSA) - COMO, 21 MAR - I carabinieri di Como stanno eseguendo due ordinanze di custodia cautelare in carcere per l'omicidio dell'architetto Alfio Vittorio Molteni, assassinato sotto casa nell'ottobre 2015. Quando e' stato ucciso, Molteni stava uscendo dalla casa in cui vive da qualche mese per andare a prendere il figlio alla stazione. E' stato in quel momento che i killer, appostati nel giardinetto del condominio, gli hanno sparato due colpi allegambe e alla schiena, il secondo letale.
    Molto probabilmente il loro intento non era quello di uccidere il professionista ma di ferirlo, di mandargli un ulteriore e ancor piu' pesante avvertimento dopo il rogo dell'auto e l'esplosione di colpi di pistola dei mesi precedenti. Per quale motivo, ancora non lo si sa. Carabinieri e Procura stanno scavando nei rapporti di lavoro della vittima, la cui attivita' di architetto e designer di interni si svolgeva anche negli Emirati Arabi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA