Mafia: don Ciotti, traghettare speranza

A Messina 30 mila a iniziativa di Libera, 350 mila nel Paese

(ANSA) - MESSINA, 21 MAR - Libera ha scelto Messina per la manifestazione nazionale per la XXI Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti della mafia.
    L'iniziativa è un segnale di "stima e riconoscenza per quelli che qui si sono impegnati e un sostegno per quanti fanno cose belle e positive", dice don Luigi Ciotti, presidente dell'associazione. "Abbiamo voluto chiamare questo momento 'ponti di memoria e luoghi di impegno' perché per la prima volta a Messina e in altri 20 mila luoghi in contemporanea in Italia il popolo di Libera è sceso in piazza. Il nostro paese ha bisogno di ponti che allargano le coscienze e traghettano le speranze". Secondo i dati di Libera sono oltre 350 mila le persone scese oggi in piazza in Italia per ricordare le vittime innocenti delle mafie, e più di 30 mila solo a Messina per l'iniziativa nazionale. "Ci sono iniziative in oltre duemila luoghi: scuole, fabbriche carceri, parrocchie di tutto il paese", sottolineano gli organizzatori.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA