Delitto Rosboch, Defilippi in procura

Giovane in carcere per delitto torna davanti a inquirenti

(ANSA) - IVREA (TORINO), 21 MAR - Nuovo interrogatorio, questa mattina a Ivrea, per Gabriele Defilippi. Il giovane, accusato dell'omicidio dell'insegnante di Castellamonte Gloria Rosboch, è arrivato da pochi minuti negli uffici della procura, scortato dalla polizia penitenziaria. E' stato lui stesso, attraverso l'avvocato Pierfranco Bertolino, a chiedere di essere di nuovo ascoltato dal procuratore Giuseppe Ferrando, che coordina le indagini sul delitto.
    Al centro dell'interrogatorio i tanti punti ancora oscuri di questa tragica vicenda, a cominciare da quei 187 mila euro che la prof aveva consegnato al suo ex allievo in cambio della promessa, mai mantenuta, di una vita insieme in Costa Azzurra.
    Un tesoro di cui non c'è più traccia, così come non si trova la pistola di Defilippi, che Obert avrebbe nascosto nei boschi di Rocca Canavese.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA