4.000 a Reggio Emilia, per vittime mafia

Presenti rappresentanti istituzioni, giovani, parenti vittime

(ANSA) - REGGIO EMILIA, 21 MAR - Circa quattromila persone si sono ritrovate questa mattina in stazione a Reggio Emilia per la Giornata della memoria delle vittime innocenti di mafia. Decine gli amministratori comunale in prima fila, tra cui il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi, insieme all'assessore regionale alla cultura, Massimo Mezzetti e al parlamentare del Pd, Maino Marchi. Il ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, Graziano Delrio è passato all'inizio della manifestazione, prima di partire per i suoi impegni istituzionali. Vasta anche la partecipazione dei giovani.
    Presenti anche i familiari delle vittime, Mara Fonti madre del giornalista Giovanni Tizian, il cui marito è stato ucciso in Calabria; Anna Castaldi, sorella di un giovane ucciso a Pianura nel Napoletano e Annarita Rechichi, figlia di un vicepreside ucciso in Calabria.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA