Tangenti:sequestro 32mila euro a giudici

Durante perquisizioni in inchiesta Milano su sentenze pilotate

(ANSA) - MILANO, 15 MAR - Il Nucleo di polizia tributaria della Gdf di Milano, nel corso delle perquisizioni seguite agli arresti di ieri nell'inchiesta milanese su presunte sentenze pilotate in cambio di mazzette, ha sequestrato circa 32 mila euro in contanti in totale ai due giudici tributari finiti ai domiciliari. In particolare, sono stati trovati poco più di 30 mila euro nella disponibilità del commercialista Luigi Pellini, che faceva parte della commissione tributaria regionale, e quasi duemila euro all'avvocato Gianfranco Vignoli Rinaldi, che era nella commissione provinciale. Secondo l'accusa, per "aggiustare" due sentenze relative al procedimento tributario di un imprenditore, Matteo Invernizzi, arrestato anche lui per corruzione in atti giudiziari, i due giudici avrebbero incassato cinquemila euro a testa, secondo quanto desunto dalla "contabilità 'nera'" di Luigi Vassallo, altro giudice tributario. A quest'ultimo è stata notificata ieri una terza ordinanza e sarà interrogato dal gip giovedì prossimo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA