Cercasi bici disperatamente per compiere un'impresa

Mila Brollo, 58 anni, vuole pedalare da Gemona a Lampedusa

Cercasi bici disperatamente. A poco meno di 15 giorni dalla data fissata per la partenza, il primo aprile, Mila Brollo non ha ancora trovato una bicicletta a pedalata assistita per realizzare il suo sogno di raggiungere Lampedusa con una bandiera della pace partendo da Gemona del Friuli.

Mila Brollo, per la rete 'Mila vagante’, è una mamma con tre figli ormai grandi, ha 58 anni, ed è un Tecnico della Riabilitazione Psicosociale e Psichiatrica con la passione per quella che lei chiama "bici-terapia".

Il primo aprile vorrebbe partire per un viaggio in sella a una bici a pedalata assistita, percorrendo più di 2.000 km da Gemona del Friuli, estremo Nord Est, fino a Lampedusa. Impiegherà circa 2 mesi e viaggerà 'lenta ma inesorabile, con vento e pioggia, con sole e meraviglia' come lei stessa scrive. Durante il viaggio farà tappa in diverse città e località della penisola dove si stanno organizzando eventi per accoglierla e parlare insieme a lei non solo di bicicletta, ma anche e soprattutto dei nuovi approcci metodoci alla cura delle malattie mentali. L'associazione che supporta Mila "Fareassieme.fvg" è composta da utenti, famigliari e operatori della salute mentale fa parte del movimento Nazionale di Parole Ritrovate.

Accanto alla Fiab (Federazione Italiana Amici Bicicletta), che patrocinia l’evento, Mila ha anche il sostegno delle università di Trieste e Pisa che la seguiranno sia per quanto riguarda la salute, Mila ha il diabete, sia per la cartografia.

Per sostenere la sua impresa Mila ha attivato una raccolta fondi sulla piattaforma di crowdfunding (CLICCA QUI PER APPROFONDIRE) con l'obiettivo di arrivare a 3.000 euro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA