Tenta suicidio, s'indaga per istigazione

Ragazzina forse derisa per foto comparse su social network

(ANSA) - TORINO, 11 MAR - Un'inchiesta per istigazione al suicidio, a carico di ignoti, è stata aperta dalla procura dei minori di Torino sul tentativo di togliersi la vita di una ragazzina di 14 anni che ha ingerito alcuni farmaci nel bagno di una scuola a Venaria Reale, nel Torinese.
    "Questi casi - dice all'ANSA il procuratore minorile Annamaria Baldelli - hanno la stessa attenzione di un omicidio perché interferiscono sull'educazione dei giovani, che per noi è la parte centrale e fondamentale". Le indagini sono state condotte dalla polizia municipale di Venaria Reale.
    Gli agenti, secondo quanto appreso, sarebbero risaliti ad alcuni coetanei che avrebbero preso in giro la ragazzina per alcune foto circolate su social network o altre piattaforme di comunicazione su telefono cellulare. Un caso di presunto bullismo su cui, però, "sono necessari tutti gli approfondimenti del caso", conclude Baldelli.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA