8 marzo, il cielo lo saluta con un asteroide

Anche Giove sarà luminoso come non mai

Un asteroide in passaggio ravvicinato alla Terra, ma in completa sicurezza e senza alcun rischio, e Giove in opposizione al Sole e ben visibile: questi i due 'eventi' che animeranno il cielo dell'8 marzo, 'celebrando' cosi' la giornata della donna. L'asteroide 2013 TX68, con un diametro stimato di circa 30 metri, dovrebbe 'sfiorare' la Terra all'1.06 di notte ad una distanza di 5 milioni di chilometri, dunque lontanissimo.

''Non e' escluso - precisa Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope - che possa passare più vicino, fino a 24.000 chilometri dalla superficie terrestre, ma si tratta comunque di una distanza di assoluta sicurezza per la Terra''. Sempre per la festa della donna, ''Giove torna in opposizione l'8 marzo a partire dalle 12, ora italiana - continua Masi - Significa cioe' che visto dalla Terra sara' in direzione opposta a quella del Sole. A mezzogiorno non potremo vederlo, ma il momento migliore per osservarlo sara' a mezzanotte, quando sara' a Sud, ben visibile e luminoso perche' sara' in alto nel cielo''.

Giove raggiungerà quindi la minima distanza dalla Terra, la massima luminosità e il massimo diametro apparente per l'anno in corso. Dall'8 marzo in poi il pianeta anticipera' gradualmente la sua finestra di visibilita', assicura Masi, ''nella prima parte della serata. Quindi niente paura se non si riesce ad osservarlo domani, ci sara' tempo anche nei giorni successivi''. Ed e' probabile che Giove regali un altro spettacolo celebrando l'inizio della primavera, dal momento che il 21 marzo dovrebbe trovarsi in congiunzione con la Luna.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA