25 anni fa maxisbarco albanesi in Puglia

Pjerin Gjoni vive ora a Brindisi e fa il medico, fu un miracolo

(ANSA) - BRINDISI, 7 MAR - "Fu un miracolo. Il popolo brindisino ci spalancò le porte di casa, ci accolse mettendoci a disposizione tutto quello che poteva per scaldarci, per sfamarci. Corsero da noi, per donarci i loro abiti migliori".
    Pjerin Gjoni va per i sessanta, dal 2002 è un medico del 118 di Brindisi. Aveva 34 anni quando arrivò in Puglia, su una carretta del mare. Era il preludio, esattamente 25 anni fa, il 7 marzo del 1991, del maxi esodo che interessò anche Bari con l'arrivo del 'Vlora', l'8 agosto successivo. Si era laureato in medicina in Albania nell'80: "Avevo lavorato per 11 anni, ma una volta in Italia il mio titolo non aveva più alcun valore. Allora - racconta all'ANSA - nel 1992 mi sono iscritto all'università e nel 1997 mi sono laureato". Per lui i brindisini sono "il suo popolo". "Non hanno avuto un riconoscimento adeguato alla loro generosità. Quello che accadde 25 anni fa - racconta - fu impareggiabile". "Quello che accadde - dice - fu memorabile e ha legato i due popoli per sempre".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA