Omicidio Roma: studente uno dei fermati

Delitto dopo abuso di alcol e droga

(ANSA) - ROMA, 6 MAR - E' uno studente universitario fuori corso uno dei due fermati dai carabinieri per l'omicidio del giovane 23enne avvenuto ieri sera in una casa alla periferia di Roma. Si tratta di un 29enne, studente di Giurisprudenza e figlio di ristoratori, proprietario dell'abitazione dove è avvenuto il delitto. L'altro è un amico di 30 anni rintracciato dai carabinieri in un albergo della Capitale, dove ha tentato il suicidio con un mix di alcol e barbiturici. Il giovane è stato ricoverato in ospedale e non sarebbe in pericolo di vita. Da quanto si è appreso, i due fermati erano amici. I carabinieri stanno ricostruendo quanto accaduto. Sul corpo della vittima, trovata seminuda, erano visibili diverse coltellate. Sembra che il delitto sia legato a un abuso di alcol e droga e non sembrerebbe esserci un movente. A dare l'allarme uno dei fermati, il proprietario di casa, che, preso dal rimorso, si sarebbe confidato con un parente e poi avrebbe contattato i carabinieri.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA