Fabio Riva rientrerà in carcere Opera

Operato a Milano per tumore. Sul web ironia degli ambientalisti

(ANSA) - TARANTO, 4 MAR - Si appresta a rientrare nel carcere milanese di Opera dopo essere stato sottoposto, una decina di giorni fa, a un intervento chirurgico per un tumore Fabio Riva, di 61 anni, ex vicepresidente dell'Ilva e vicepresidente di Riva Fire, uno dei 47 imputati rinviati a giudizio nell'ambito dell'inchiesta sul disastro ambientale di Taranto. Lo apprende l'ANSA da uno dei suoi legali, Nicola Marseglia. Nel gennaio scorso era stato trasferito dal carcere di Taranto, dove era detenuto dal giugno 2015, in una struttura sanitaria specializzata di Milano. "Nelle prossime ore - aggiunge Marseglia - sarà trasferito nuovamente nel carcere di Opera e poi sarà pianificato il ciclo di chemioterapia o radioterapia".
    Sui social network la notizia dell'operazione viene commentata in modo irriverente da centinaia di ambientalisti che ricordano la frase intercettata dagli investigatori quando disse: "Due casi di tumore in più all'anno, una minchiata".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA