Disabile lascia casa e la trova occupata

A Napoli sos fratello a sindaco, ci aiuti, stabile è del Comune

(ANSA) - NAPOLI, 4 MAR - Disabile e con un grave ritardo mentale, lascia la casa per qualche settimana in attesa dell'arrivo di una dama da compagnia, ed ignoti occupano l'appartamento popolare rubandole mobili, oggetti, e ''ricordi''. É accaduto a Napoli, nel quartiere Soccavo, ad una 52enne del posto, Carla Frosolone, che viveva in un appartamento popolare e che tutto d'un tratto s'è vista portare via la casa, i mobili, le foto, i ricordi di una vita, da sconosciuti che durante la notte hanno scassinato la serratura e si sono letteralmente impossessati del suo appartamento approfittando dell'assenza forzata della donna.
    Il fratello Antonio chiede ora al sindaco Luigi de Magistris di ''dimostrare che il ripristino della legalità non è un semplice slogan elettorale". "Fino a gennaio mia sorella, che soffre di epilessia ed ha un ritardo mentale - dice - ha continuato a vivere lì con l'ex badante di mia madre. Sono stato avvicinato da persone che volevano la casa, ho ricevuto minacce e offerte di soldi, fino all'occupazione".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA