Controlli ditte, arrestati ispettori Asl

A Prato,accusa è aver chiesto soldi in cambio trattamento favore

(ANSA) - PRATO, 1 MAR - La guardia di finanza ha arrestato, in esecuzione di misura cautelare, due ispettori della Asl di Prato, un uomo e una donna, accusati di concussione. Si tratta, secondo quanto spiegato in una conferenza stampa, di due tecnici dei controlli per la sicurezza nelle ditte cinesi assunti recentemente per portare avanti il progetto regionale 'lavoro sicuro'. Sono accusati di aver alleggerito le sanzioni o promesso di omettere controlli in cambio di denaro: alla donna, finita agli arresti domiciliari, sarebbe contestato un solo episodio di richiesta di tangenti, l'uomo avrebbe chiesto dai 500 ai 3.000 euro in cambio di un trattamento di favore. I fatti contestati risalgono all'autunno scorso. L'inchiesta è coordinata dal sostituto procuratore Antonio Sangermano e dal pm Valentina Cosci.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA