Consiglio Puglia approva Reddito dignità

Emiliano, è un gesto d'amore per il prossimo

(ANSA) - BARI, 01 MAR - Il Consiglio regionale pugliese ha approvato a maggioranza (30 voti favore e 9 contrari), il ddl sul Reddito di dignità, contenente misure di contrasto alla povertà ed in favore dell'inclusione sociale. Contro hanno votato le opposizioni di centrodestra (Fi e CoR), mentre in aggiunta alla maggioranza di centrosinistra ha votato favorevolmente anche Area Popolare. Non hanno partecipato al voto i consiglieri M5S che per protesta, dopo che l'Ufficio di presidenza non ha ammesso i loro emendamenti, hanno abbandonato i loro scranni seguendo i lavori tra il pubblico. Potranno accedere al Red le persone e le famiglie residenti in Puglia da almeno 12 mesi che abbiano un reddito Isee familiare non superiore a 3 mila euro. In prima applicazione il ReD prevede fino a un massimo di 600 euro al mese, per una platea stimata in 20mila famiglie (circa 60mila pugliesi), ogni anno. "La Puglia - ha detto il presidente della Giunta, Emiliano - per prima in Italia potrà fare un gesto di amore per il prossimo con una legge".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA