Protesta 'vittime banche' a casa Boschi

Esposti cartelli e striscioni, fischietti e tamburi per mezz'ora

(ANSA) - LATERINA (AREZZO), 28 FEB - Protesta davanti alla casa della famiglia del ministro Maria Elena Boschi, il cui padre Pierluigi è stato l'ultimo vicepresidente di Banca Etruria, stamani, a Laterina (Arezzo), da parte di alcune decine di risparmiatori e clienti che si ritengono vittime del così detto decreto 'salva banche'. Una manifestazione nella piazza di Laterina era stata annunciata nei giorni scorsi, ma prima di recarsi nel piccolo centro, i manifestanti hanno anticipato il loro presidio proprio davanti all'abitazione dei Boschi. Esposti cartelli e striscioni contro il decreto e per richiedere i soldi considerati persi, oltre che contro il ministro Boschi, il premier Renzi e il Governo. La protesta rumorosa, con fischietti e tamburi, è durata circa mezz'ora davanti al cancello dell'abitazione, poi i manifestanti si sono trasferiti in corteo nel paese di Laterina, che dista circa un chilometro. La protesta si è svolta in modo pacifico. Dall'abitazione dei Boschi non c'è stato alcun segnale di reazione.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA