Cementeria Barletta, Comune parte offesa

Depositato atto in Procura Trani, inchiesta con 18 indagati

(ANSA) - BARLETTA, 26 FEB - Il Comune di Barletta, tramite il proprio ufficio legale, ha depositato alla Procura della Repubblica di Trani l'atto con il quale si dichiara parte offesa nel procedimento penale, aperto nel gennaio scorso dalla stessa Procura, nei confronti della cementeria della Buzzi Unicem.
    Nell'inchiesta sono indagate 18 persone, accusate a vario titolo di disastro ambientale colposo, falso e abuso d'ufficio in concorso.
    "L'amministrazione comunale - si legge in una nota dell'amministrazione - ha inteso consolidare l'azione volta a preservare l'ambiente e tutelare la salute che già ispira il protocollo d'intesa, sottoscritto con la Provincia Barletta Andria Trani, la Regione Puglia, l'Arpa Puglia, l'Asl Bat e il Cnr-Irsa, per il monitoraggio ambientale integrato in un contesto territoriale di circa tre chilometri caratterizzato da una significativa concentrazione di insediamenti industriali a ridosso del tessuto urbano".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA