Tagliata va in carcere a Torino

Gip ha deciso trasferimento dopo relazione psichiatra

(ANSA) - ANCONA, 24 FEB - Antonio Tagliata verrà trasferito dal carcere di Ascoli Piceno in quello di Torino, ritenuto più attrezzato per l'assistenza dei suoi disturbi psichici. Lo ha deciso il Gip Antonella Marrone per il 19enne di Ancona che il 7 novembre scorso ha ucciso a colpi di pistola i genitori della sua ex fidanzata 16enne, Fabio Giacconi e Roberta Pierini, che si opponevano alla loro storia d'amore. Il difensore Luca Bartolini, che aveva chiesto il trasferimento in una residenza per l'esecuzione delle misure di sicurezza (Rems) o un centro di salute mentale, ha già presentato una memoria e valuta il ricorso al Riesame. Intanto ritiene la decisione del gip "un errore grave e ingiustificato". Secondo il perito Renato Ariatti, Tagliata soffre di un disturbo della personalità border-line istrionico, narcisistico, antisociale, una psicopatologia ad elevato rischio di suicidio. E necessita di un regime assistenziale "più intensivo e tutelante" di quello che può garantirgli il carcere di Ascoli Piceno.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA