Ricattano disabile, due arresti

A Carrara, uomo terrorizzato non usciva più

(ANSA) - CARRARA (MASSA CARRARA), 23 FEB - Angherie, ricatti, furti e soprusi per estorcere denaro ad un disabile. Il calvario dell'uomo è terminato grazie all'intervento degli agenti del commissariato di Carrara che hanno arrestato due stranieri. Nel corso delle indagini, coordinate dal sostituto procuratore Roberta Moramarco, la polizia ha accertato diverse azioni delittuose ai danni del disabile che, terrorizzato, non usciva più di casa per non imbattersi nei due stranieri che lo minacciavano per portargli via i soldi. In una circostanza lo avevano anche preso a forza e trascinato ad un bancomat per prelevare denaro, operazione non riuscita perché la carta di credito era stata "requisita" dalla banca dopo che era stato digitato in maniera errata il pin. In una occasione, i malviventi avevano anche rubato il cellulare al disabile, chiedendo poi 100 euro per restituirglielo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA