Provincia a scuole, pagate bollette

Presidi del Brindisino protestano, nota inviata anche a procura

(ANSA)-BRINDISI, 20 FEB - La Provincia di Brindisi ha deciso di accollare alle scuole superiori le spese per le utenze elettriche,telefoniche e per l'acqua e il riscaldamento e i dirigenti di 18 istituti scolastici del Brindisino firmano una nota inviata alla Procura della Repubblica,al Prefetto, alla Regione Puglia,al direttore regionale dell'Ufficio scolastico regionale e al presidente della Consulta degli studenti ritenendo concreto il "rischio di interruzione del servizio pubblico essenziale e del diritto allo studio". Ciò a seguito della decisione presa dalla Provincia che ha informato i dirigenti scolastici sulla "necessità e obbligo entro e non oltre il 31 marzo al subentro nei contratti per le utenze elettriche, idriche e fognarie e per il riscaldamento".I dirigenti scolastici sono "fortemente preoccupati" per la situazione poichè gli istituti,"privi delle necessarie risorse finanziarie,non saranno in grado di assicurare il pagamento delle utenze che l'amministrazione provinciale vorrebbe trasferire alla loro responsabilità".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA