Elezioni politiche in Iran

Dal 17 febbraio è cominciata ufficialmente la campagna elettorale in Iran per le elezioni politiche del 26 febbraio, in cui riformisti e conservatori (divisi in varie formazioni) si contenderanno oltre 54 milioni di elettori. Il voto si presenta come una sorta di referendum sulla politica di apertura al mondo voluta dal presidente della Repubblica Hassan Rohani. Dopo settimane di verifiche, bocciature, ricorsi, riammissioni e proteste il Consiglio dei Guardiani (organismo che ha il compito di vagliare la personalità politica e religiosa di ciascun candidato) ha pubblicato la lista definitiva dei 6.233 candidati ai 290 seggi del parlamento, circa la metà di quelli che avevano presentato la richiesta.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA