Violenza: aspirante avvocato condannato

Cagliari, denuncia ragazza: "costretta a girare video porno"

(ANSA) - CAGLIARI, 19 FEB - Due anni di reclusione, con pena sospesa, per violenza sessuale, ma assoluzione con formula piena dell'accusa di produzione di materiale pedopornografico. È la condanna inflitta dal Gup del Tribunale di Cagliari all'avvocato praticante Riccardo Delussu, 37 anni, finito sotto inchiesta dopo le accuse lanciate da una ragazza secondo la quale l'uomo l'avrebbe costretta a girare video erotici sotto minaccia di diffondere una sua foto nuda. Immagine mai trovata nel pc dell'imputato.
    Secondo le accuse iniziali, i video sarebbero risaliti a quando la ragazza aveva sedici anni, ma poi la perizia ha dimostrato che i filmati riprendevano la giovane che aveva già compiuto i diciotto. L'unica immagine trovata nel personal computer di Delussu era uno scatto in costume da bagno della ragazza, conosciuta tramite un sito per amicizie destinato a maggiorenni. Per questa ragione lo stesso pm Marco Cocco, durante la requisitoria, aveva fatto cadere l'accusa di produzione di materiale pedopornografico.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA