Sequestrato e ucciso: 4 gli indagati

Anche padre del minorenne sarebbe coinvolto nella vicenda

(ANSA) - NUORO, 18 FEB - L'inchiesta sull'omicidio di Gianluca Monni, lo studente di 19 anni ucciso a Orune (Nuoro) l'8 maggio scorso mentre aspettava il pullman per andare a scuola, e sul delitto di Stefano Masala, il 29enne di Nule (Sassari) scomparso la sera prima, si allarga. Dopo i due indagati per entrambi i delitti - un minorenne di Nule e un suo cugino di 24 anni di Ozieri - la Procura di Nuoro ha notificato un altro avviso di garanzia per favoreggiamento a un giovane di Ozieri, amico del 24enne. Ma sarebbe indagato, sempre per favoreggiamento, anche il padre del minorenne, attorno al quale ruota tutta l'inchiesta. L'uomo avrebbe avuto un ruolo importante nei giorni successivi alla rissa scoppiata nel dicembre 2014, in occasione di una festa paesana a Orune, tra suo figlio e lo studente poi ucciso. Rissa da cui sarebbe partita la spedizione punitiva nei confronti dello studente, provocata da apprezzamenti pesanti del minorenne nei confronti della fidanzata.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA