Sisma Emilia: Gdf, truffa contributi

Denunciati 7 ferraresi, alcuni per riciclaggio

(ANSA) - FERRARA, 12 FEB - Truffa per gonfiare i contributi del dopo-terremoto alle aziende: è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Ferrara che ha sequestrato beni e denaro per 650.000 euro. Alla fine delle indagini di Procura e finanzieri, sono stati denunciati sette ferraresi: 4 per il reato di truffa aggravata ai danni dello Stato, emissione e utilizzo di fatture per operazioni inesistenti; altri 3 per riciclaggio.
    L'indagine Gdf della tenenza di Cento (Ferrara) ha messo in luce, con la collaborazione della Regione Emilia-Romagna, l'irregolarità dei contributi pubblici concessi a una impresa centese che aveva certificato danni per oltre 2 milioni di euro a fabbricati e macchinari aziendali. Per gonfiare l'importo dei lavori e ottenere finanziamenti più cospicui, la società proprietaria dell'immobile era ricorsa all'utilizzo di false fatture per 650.000 euro, emesse per lavori mai eseguiti e documentati da una società del tutto sconosciuta al fisco.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA