Sequestrò e stuprò 16enne, condannato

Tunisino colpevole anche di aver ceduto cocaina alla minore

(ANSA) - BOLOGNA, 12 FEB - Sei anni, con il rito abbreviato.
    E' la sentenza di condanna pronunciata dal Gup Gianluca Petragnani Gelosi a carico di Montassar Ayari, tunisino di 33 anni, arrestato il 7 giugno dalla Polizia a Bologna per violenza sessuale e sequestro di persona, nei confronti di una 16enne moldava, oltre che per cessione di cocaina alla minore. Il Pm Morena Plazzi aveva chiesto una condanna complessiva a sette anni e due mesi, contestando anche ricettazione e detenzione di una spada katana, accuse da cui l'imputato è stato assolto.
    L'appartamento in periferia, via Tibaldi, in cui avvenne la violenza, è di proprietà dell'Acer (l'azienda che gestisce le case popolari) ed in seguito era stato sottoposto a sequestro perché subaffittato per anni in nero a cinque persone, tra cui il tunisino. La giovane, nell'ipotesi di accusa, era stata trattenuta contro la propria volontà dalle tre di notte fino alle tre di pomeriggio, minacciata e violentata.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA