Bologna, cittadinanza a mons. Bettazzi

Fu vescovo in città. 'Per suo impegno affermazione cultura pace'

(ANSA) - BOLOGNA, 12 FEB - La cittadinanza onoraria di Bologna a monsignor Luigi Bettazzi per il suo impegno per l'affermazione di una cultura di pace e solidarietà nel mondo, per la promozione dei diritti umani e per la sua costante vicinanza alla città che lo ebbe vescovo. E' la proposta che il sindaco Virginio Merola e la presidenza del Consiglio comunale della città hanno fatto all'aula di Palazzo d'Accursio. L'ordine del giorno per il conferimento dell'onorificenza è stato presentato in Commissione dalla presidente del Consiglio, Simona Lembi, su invito del sindaco, e giungerà in aula il 15 febbraio per la discussione definitiva.
    Luigi Bettazzi, nato a Treviso nel 1923, è stato una delle figure più importanti della storia della chiesa bolognese: fu ordinato vescovo dal cardinale Giacomo Lercaro a Bologna nel 1963. Nel '66 vescovo di Ivrea, vescovo emerito dal '99.
    Partecipò al concilio Vaticano II.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA