Alluvione 2011, Burlando teste per 3 ore

Ex presidente Regione Liguria ascoltato per la difesa

(ANSA) - GENOVA, 10 FEB - E' stato sentito per oltre tre ore Claudio Burlando, ex presidente della regione Liguria, citato come teste della difesa di due imputati nel processo per i fatti dell'alluvione del 4 novembre 2011, in cui persero la vita sei persone. Burlando e' stato sentito sui lavori fatti a monte del rio Fereggiano che, secondo i legali degli imputati, avrebbero aumentato i rischi esondazione. I lavori erano stati ultimati nel giugno 2011 e Burlando era stato commissario delegato proprio per quegli interventi. Nel processo sono imputati l'ex sindaco Marta Vincenzi, l'ex assessore alla Protezione civile, Francesco Scidone, e i dirigenti comunali Gianfranco Delponte, Sandro Gambelli e Pierpaolo Cha. Le accuse nei loro confronti sono di omicidio colposo plurimo, disastro e falso (per i verbali "taroccati") e calunnia. Roberto Gabutti, ex coordinatore dei volontari di Protezione civile, è accusato solo di falso.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA