Minacce di morte ad attivista Ln Ferrara

Scritta 'Lodi a morte' su porta casa militante

(ANSA) - FERRARA, 9 FEB - "Lodi a morte". E' la scritta comparsa questa mattina sulla porta di accesso all'abitazione di Nicola Lodi, responsabile sicurezza della Lega di Ferrara, noto per le sue battaglie contro le occupazioni, per lo sgombero del Palaspecchi, e contro il degrado. Lo riferisce una nota della Lega Nord Emilia-Romagna. Dei fatti informata la Digos, giunta sul posto. Lodi ha sporto denuncia contro ignoti. "Un gesto vile e deplorevole che dice di un clima da emergenza democratica e rimanda a un'epoca che avremmo voluto dimenticare", ha commentato il capogruppo leghista in Regione e segretario della Lega Ferrara, Alan Fabbri, manifestando la sua "solidarietà e vicinanza" a Lodi: "Certo non aiuta il clima che il Pd ha innescato. Un Pd che non sa accettare critiche, preferisce le querele alle risposte e non manca occasione per squalificare la dialettica politica gettandola sul personale".
    "Dal Pd ora ci aspettiamo una condanna unanime di quanto accaduto e la solidarietà senza 'se' e senza 'ma' a Nicola".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA