Celle inumane,danni per 7,91 euro/giorno

Giudice Milano, ministero paghi a ex detenuto 1.568 euro

(ANSA) - MILANO, 6 FEB - E' di 7,91 euro il risarcimento che il ministero della Giustizia dovrà pagare a un ex detenuto, imputato per spaccio di droga, per ogni giorno trascorso in carcere "con trattamento inumano e degradante". Lo ha stabilito la decima sezione civile del Tribunale di Milano accogliendo in parte il ricorso presentato dall'uomo al quale è stato riconosciuto un danno di 1.568 euro per 198 giorni passati nel carcere milanese di San Vittore in una cella sovraffollata, nella quale "lo spazio pro capite" è risultato "inferiore al limite minimo di 3 metri quadrati". L'ex detenuto, nel suo ricorso, si è appellato all'articolo 3 della Convenzione Europea per la salvaguardia dell'uomo e delle libertà fondamentali e ha sostenuto di essere stato dal 29 gennaio 2009 al 14 marzo 2010 prima a San Vittore, poi a Opera e di Bollate, in condizioni di detenzione "degradanti". Condizioni riscontrate però solo nella carcere nel cuore di Milano dove è stato rinchiuso per circa sei mesi e mezzo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA