Uccise la ex,confermata condanna 30 anni

Marta, 27 anni, strangolata a Villacidro nel settembre 2013

(ANSA) - CAGLIARI, 5 FEB - La Corte d'Assise d'Appello di Cagliari ha confermato la condanna a 30 anni di carcere inflitta in primo grado a Giuseppe Pintus, 37 anni, accusato di aver ucciso a Villacidro, nel Medio Campidano, l'ex fidanzata Marta Deligia, 27 anni, il 22 settembre 2013. La Corte presieduta da Grazia Corradini ha dunque ritenuto corretta la pena decisa del Gup Cristina Ornano che aveva accolto le richieste del pm Danilo Tronci.
    L'imputato era accusato di omicidio volontario premeditato.
    Non si sarebbe mai rassegnato di essere stato lasciato, perseguitando la sua ex. L'omicidio avvenne al culmine di un litigio, quando Pintus strinse col braccio il collo della fidanzata, soffocandola. Invano i familiari, costituiti parte civile con gli avvocati Danila Anesa Melis e Rinaldo Saiu, avevano chiesto l'ergastolo per l'imputato.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA