Alluvione 2014, nove indagati a Spezia

Indagine procura Spezia esondazione torrente Parmigliola

(ANSA) - GENOVA, 4 FEB - Nove persone, tra professionisti e impiegati nei comuni di Sarzana (Spezia) e Carrara sono indagate per l'alluvione che il 5 novembre 2014 fece tracimare il torrente Parmignola, corso d'acqua che segna il confine tra Liguria e Toscana. L'ipotesi di reato è disastro colposo. La notizia è stata anticipata dal Secolo XIX.
    La pm della Procura della Spezia Tiziana Lottini ha chiesto al giudice per le indagini preliminari l'autorizzazione a un incidente probatorio necessario alla redazione di una perizia tecnica. L'obiettivo è stabilire le cause dell'esondazione che portò ingenti danni soprattutto nel vicino comune di Ortonovo.
    Quella notte furono sfollate circa una trentina di abitazioni nella zona di Luni Mare. La Guardia di Finanza ha acquisito nei giorni scorsi la documentazione relativa alla realizzazione delle opere di messa in sicurezza fatte prima della rottura degli argini del 2014.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA