Ricatto a parroco, conferma carcere

Gip convalida fermo per donna romena accusata estorsione

(ANSA) - BOLOGNA, 3 FEB - Fermo convalidato e applicazione della custodia cautelare in carcere. Lo ha deciso all'esito dell'udienza il Gip Alberto Gamberini, per la donna romena di 28 anni indagata a Bologna per estorsione: è accusata di aver ricattato un parroco di 75 anni, minacciandolo di diffondere foto e filmini dei loro incontri, fatti col telefonino, se non l'avesse pagata. Il sacerdote le avrebbe dato 1.500 euro in quattro tranche, poi, di fronte ad ulteriori richieste, si è deciso a denunciare.
    La donna, difesa dall'avv. Gennaro Lupo, era stata fermata domenica dai carabinieri, coordinati dal Pm Enrico Cieri, e aveva con sé un biglietto per partire per la Romania. Il Gip avrebbe rilevato la sussistenza del pericolo di fuga e del rischio di inquinamento probatorio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA