Truffe a Ue, venduti alimenti per poveri

'Distratte' 13 mila tonnellate di 'eccedenze', ricavo 4 mln euro

(ANSA) - MILANO, 2 FEB - Un traffico illecito di alimenti Ue, acquistati con contributi comunitari, è stato scoperto dai carabinieri del Nas, che stanno eseguendo in varie località 12 ordinanze di custodia cautelare e 50 perquisizioni. I destinatari delle misure avrebbero distratto 13 mila tonnellate di prodotti ortofrutticoli destinati ad attività socio-assistenziali, per un illecito guadagno stimato in circa 4 milioni di euro.
    Secondo i carabinieri del Nas, i provvedimenti sono stati eseguiti in Lombardia, dove sarebbe stata organizzata la frode, Lazio, Campania, Veneto, Emilia Romagna e Piemonte. L'indagine è nata dopo alcuni controlli sulla filiera. E' così emerso il meccanismo: i produttori avevano consegnato quantitativi di ortofrutta, considerati 'eccedenti' per le quote stabilite dall' Ue, a intermediari che avrebbero dovuto distribuirli ad enti socio assistenziali. Per questo i produttori ricevono dall'Ue un regolare contributo. Invece frutta e verdura venivano immesse sul mercato, falsificandone la provenienza.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA