Rating: Monti teste a Trani processo S&P

Dovrà chiarire se disse che declassamento fu attacco a Europa

(ANSA) - TRANI, 29 GEN - L'ex premier italiano, Mario Monti, è giunto nel Tribunale di Trani dove tra poco deporrà come testimone al processo per manipolazione del mercato a carico di cinque tra analisti e manager di Standard & Poor's e della stessa società di rating, imputata in base alla legge sulla responsabilità amministrativa delle persone giuridiche. Per l'occasione le misure di sicurezza dentro e fuori il Palagiustizia sono state rinforzate. Monti è citato dalla pubblica accusa perché quando era capo del governo, dopo il declassamento di due gradini del rating dell'Italia (da A a BBB+) deciso da S&P il 13 gennaio 2012, reagì parlando - secondo quanto scrisse il 14 febbraio 2012 il giornalista di Corsera Marco Galluzzo - di "un attacco all'Europa". Queste parole furono però smentite da Monti in un'audizione resa a verbale dinanzi al pm Michele Ruggiero il 25 marzo 2014. All'udienza di oggi sono anche citati come testimoni l'ex AD per l'Italia di Standard & Poor's, Maria Pierdiccchi, e il giornalista Marco Galluzzo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA