Clima:Coldiretti,giorni merla con supercaldo,campi sconvolti

Temperature superiori fino a 6 gradi i valori stagionali

(ANSA) - ROMA, 29 GEN - Le temperature record nei giorni della merla, che secondo tradizione sono i più freddi dell'anno, sconvolgono la natura con mandorli, susini e peschi fioriti in grande anticipo, ed una storica siccità invernale. E' quanto afferma la Coldiretti nel commentare gli effetti dell'anticiclone sulla Penisola nel weekend proprio negli ultimi tre giorni di gennaio, cosiddetti della merla, con temperature minime sopra lo zero praticamente dovunque e quelle massime superiori fino a 6 gradi i valori stagionali. I cambiamenti del clima, con il ritorno dello smog nelle città, smentiscono anche i proverbi - aggiunge Coldiretti - dopo un anno che si è classificato in Italia come l'anno più caldo della storia con una temperatura superiore di 1,42 gradi la media di riferimento. Il risultato è che ci sono primule, viole e margherite mentre le mimose sono già fiorite da tempo, in netto anticipo rispetto alla festa della donne, e nelle campagne si teme una serie compromissione dei raccolti per il possibile prossimo ed improvviso abbassamento della temperatura. Ma - conclude la Coldiretti - a preoccupare per i raccolti sono anche le forti infestazioni degli insetti patogeni che proliferano per effetto del caldo fuori stagione.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA