Schiavizzarono domestica, condannati

La donna, una macedone, picchiata e seviziata per due anni

(ANSA) - ASTI, 28 GEN - Nel Cuneese due coniugi di 44 e di 53 anni sono stati condannati rispettivamente a due anni e a un anno e otto mesi per maltrattamenti e lesioni personali in concorso nei confronti di una loro loro collaboratrice domestica, di 33 anni, di nazionalità macedone, ridotta in schiavitù e malmenata per anni. Il giudice del Tribunale di Asti, Francesca Di Naro, li ha condannati ritenendo legittima l'accusa di aver schiavizzato la donna che - ha riferito il suo legale - ha subito violenza per almeno due anni, riportando danni fisici permanenti. "I medici - ha precisato il legale - hanno riscontrato fratture al viso, il distacco di parte di un padiglione auricolare e bruciature di ferro da stiro sulla schiena". Il pm aveva chiesto cinque anni di reclusione per la coppia. I due coniugi si sono sempre dichiarati innocenti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA