Rissa Moratti-Irvine, 6 mesi ciascuno

Cassazione conferma condanne per ex pilota e figlio ex sindaco

(ANSA) - ROMA, 27 GEN - Sono state confermate, dalla Cassazione, le condanne a 6 mesi di reclusione ciascuno senza condizionale per l'ex pilota Eddie Irvine e per Gabriele Moratti, il figlio dell'ex sindaco di Milano. La Suprema Corte ha infatti respinto i loro ricorsi contro la sentenza emessa dalla Corte di Appello di Milano che non aveva concesso l'esimente della provocazione ad Irvine che aveva reagito tirando un pugno a Moratti che, nel privè della discoteca milanese Hollywood, lo aveva aggredito alle spalle lacerandogli un timpano. Al centro della lite, questioni di gelosia legate ad una ragazza. Il pg della Cassazione Nello Rossi aveva invece spezzato una lancia a favore dell'ex pilota dicendo che la sua era stata una reazione legittima in risposta ad una "aggressione proditoria e violenta". Ora Irvine e Moratti dovranno chiedere l'affidamento ai servizi sociali.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA