Leader Tpo passa a obbligo di firma

Modificata misura anche per altri due indagati in scontri 2014

(ANSA) - BOLOGNA, 28 GEN - Dagli arresti domiciliari all' obbligo di firma giornaliero, dal lunedì al sabato. E' la modifica della misura disposta dal Gip Gianluca Petragnani Gelosi per tre attivisti di centri sociali bolognesi, tra cui il leader del Tpo, Gianmarco De Pieri: sono indagati per il coinvolgimento nei tafferugli dei 5 ottobre 2014, dopo la manifestazione delle 'Sentinelle in piedi' e negli scontri in occasione della presenza in città del Governatore di Bankitalia Ignazio Visco, il 18 ottobre 2014. Oltre a De Pieri la misura si attenua per Roberto Cipriano e Christopher Ceresi, ai domiciliari dal 22 settembre. Le difese, gli avvocati Elia De Caro, Simone Sabattini, Libero Mancuso e Andrea Gaddari, avevano chiesto la revoca oppure, in subordine, una presentazione settimanale alla polizia giudiziaria.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA