In Commissione Giustizia caso Varacalli

"Guai a delegittimare strumento collaboratori, è regalo a mafie"

(ANSA) - ROMA, 27 GEN - "Non bisogna strumentalizzare la vicenda di Rocco Varacalli", il pentito chiave dell' Operazione Minotauro, l'inchiesta della Dda di Torino ma anche, per la Corte d'Assise di Cagliari, l'uomo che la notte del 24 febbraio 2009 sparò al ventenne Alberto Corona, uccidendolo. A chiederlo è il deputato Pd Davide Mattiello, il quale spiega che "oggi in Commissione Giustizia alla Camera l'on. Capezzone ha interrogato il Ministero dell'Interno, rappresentato dal vice ministro Filippo Bubbico, sul collaboratore di giustizia Rocco Varacalli". "Il collaboratore di giustizia è uno strumento irrinunciabile per smantellare organizzazioni criminali che vivono di segretezza. E' uno strumento delicato: il collaboratore è un delinquente che negozia con lo Stato un miglior trattamento, a volte per una reale conversione di coscienza, più frequentemente per una convenienza. Lo Stato ha il dovere di usare questo strumento con rigore ma guai a delegittimare lo strumento: sarebbe un regalo alle mafie", conclude il deputato.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA