Verso processo presidente seggio

A Reggio Emilia, aggiunto nomi due consiglieri Pd in 30 schede

(ANSA) - BOLOGNA, 26 GEN - Il pubblico ministero di Reggio Emilia Isabella Chiesi ha chiesto il rinvio a giudizio per Pietro Drammis, 59 anni, il presidente del seggio numero 7, accusato di aver alterato diverse schede nelle elezioni amministrative del 2014 a Reggio Emilia, quando è stato eletto il sindaco Luca Vecchi.
    Le indagini, avviate da una denuncia dei rappresentanti del Movimento 5 stelle, avevano portato ad individuare una trentina di schede alterate dove erano stati aggiunti i nomi di due consiglieri comunali del Pd, Salvatore Scarpino e Teresa Rivetti (entrambi eletti). Dalle indagini era emerso che l'unico responsabile della vicenda era appunto il presidente di seggio Drammis, per cui ora il pm ha chiesto il rinvio a giudizio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA