Truffa su Cig, denunciata impresa edile

Finta crisi aziendale, dipendenti lavoravano 'in nero'

(ANSA) - ANCONA, 25 GEN - Non solo l'azienda edile non era in crisi, come aveva dichiarato, ma fra il 2012 e il 2013 aveva raddoppiato il volume d'affari. Ciononostante i due titolari, d'accordo con gli otto operai, avevano messo in cassa integrazione guadagni i dipendenti, che però continuavano a lavorare 'in nero'. Con l'accusa di falso e truffa aggravata ai danni dello Stato e dell'Inps e della Regione Marche, la Guardia di finanza di Ancona ha denunciato una coppia di imprenditori anconetani e gli otto muratori, tutti di nazionalità romena. Gli operai avrebbero fruito di circa 10 mila ore di Cig ordinaria e in deroga, per un valore di 60 mila euro fra assegno di cassa e corsi di formazione per la riqualificazione professionale seguiti, organizzati e finanziati dalla Regione Marche.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA