Omicidio Pescara, ucraino ha confessato

Lite, poi la furia sulla coppia madre-figlio

(ANSA) - PESCARA, 24 GEN - Ha confessato il duplice omicidio l'ucraino fermato dalla Squadra Mobile di Pescara guidata da Piefrancesco Muriana. L'uomo, che avrebbe 26 anni, ha spiegato che ci sarebbe stata una lite per questioni di droga e per uccidere madre e figlio polacchi ha usato una mazza da baseball e un coltello. L'uomo è ferito, a quanto spiegano gli inquirenti, ed é stato portato in ospedale per le cure.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA