Scoppio all'Ilva, area sequestrata

Incidente aveva causato ferimento quattro operai

(ANSA) - TARANTO, 23 GEN - E' stata sequestrata l'area del reparto Vetreria del Piazzale mezzi (Pzl) dello stabilimento Ilva di Taranto in cui ieri sera si è verificata una esplosione, forse a causa dello scoppio di una macchina elettrica per il caffè, che ha provocato il ferimento di quattro operai, accompagnati in ospedale e poi dimessi.
    L'azienda ha comunicato ai sindacati che due lavoratori hanno riportato ustioni giudicate guaribili in 20 giorni. Ad altri due operai sono stati riscontrati traumi vari con prognosi di 21 e cinque giorni. Nell'area della vetreria era presente un quinto operaio, che è rimasto illeso. Lo Spesal (Servizio di prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro dell'Asl) sta cercando di individuare l'origine dell'esplosione. Lo scoppio, a quanto si è appreso, ha innescato a catena l'esplosione di alcune bombolette spray di lubrificante che erano nella zona. Si è generato, quindi, un incendio che è stato successivamente spento dai vigili del fuoco del distaccamento interno allo stabilimento.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA