Bimba morì in casa, mamma imputato

Aveva la testa incastrata tra le sponde, asfissia ma non lesioni

(ANSA) - PARMA, 23 GEN - Sarà processata per abbandono di minore la madre della bimba di due anni e mezzo trovata morta nel letto di casa il 22 marzo 2014 a Fidenza (Parma). L'udienza preliminare è stata fissata per l'1 marzo. Al termine delle indagini preliminari - riferisce la Gazzetta di Parma - il pm Umberto Ausiello ha chiesto il rinvio a giudizio di Hassefa Hirut, 38 anni, originaria dell'Etiopia.
    La donna si era allontanata pochi minuti per andare a prendere il figlio più grande a scuola lasciando la piccola, Evelyn, con la sorellina maggiore. Rientrando trovò la bimba con il capo incastrato tra le sponde del letto.
    L'autopsia confermò che il decesso era avvenuto per asfissia, in assenza di lesioni traumatiche.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA