Crollo Roma: ipotesi collasso per lavori

Procura apre inchiesta, vigili sequestrano atti in municipio

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - Potrebbero essere stati dei lavori in un appartamento dell'edificio a causare il crollo di una parte del palazzo di Lungotevere Flaminio 70, a Roma. E' l'ipotesi su cui si sta lavorando in queste ore. Il comandante dei vigili urbani di Roma Raffaele Clemente, accorso al palazzo di lungotevere Flaminio, parzialmente crollato stanotte, ha affermato: "C'è un'indagine di polizia giudiziaria, pare ci fossero dei lavori e dobbiamo capire che tipo di interazione ci sia stata tra i lavori e il collasso. Si saprà di più nel primo pomeriggio". Intanto la Procura di Roma aprirà un fascicolo di indagine. Il procedimento, che sarà coordinato dal procuratore aggiunto Roberto Cucchiari, potrebbe essere rubricato con l'ipotesi di reato di crollo colposo di edificio. La polizia giudiziaria dei vigili di Roma sta acquisendo e sequestrando, al municipio di competenza, i documenti alla palazzina di lungotevere Flaminio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA