Mesina dal Gup per omicidio 40 anni fa

Ex Primula rossa accusato di essere il mandante

(ANSA) - NUORO, 19 GEN - L'ex primula rossa del banditismo sardo Graziano Mesina si è presentato davanti al Gup del tribunale di Nuoro Claudio Cozzella, scortato dagli agenti del carcere di Badu 'e Carros e accompagnato dai suoi avvocati Maria Luisa Vernier e Beatrice Goddi.
    L'udienza - che doveva decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio formulata dal Pm Giorgio Bocciarelli per l'omicidio di Santino Gungui, avvenuto a Mamoiada 41 anni fa - è stata rinviata al 9 febbraio su istanza dei legali di Mesina che hanno chiesto altro tempo per uno studio più approfondito delle carte.
    La svolta con le intercettazioni che nel 2013 hanno portato all'arresto dello stesso Mesina. All'epoca, nel 1974, 'Grazianeddu' era in carcere ma, secondo l'accusa, avrebbe commissionato il delitto per punire Gungui del fatto di essersi tenuto i soldi che avrebbe invece dovuto consegnare a suoi uomini di fiducia. E di questo, l'ex primula rossa, si sarebbe vantato con i complici del traffico di droga senza sapere di essere intercettato.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA