Voleva Paradiso per il padre, truffata

Due imputati a giudizio a Bari per raggiro da 150.000 euro

(ANSA) - BARI, 18 GEN - Sarebbe stata raggirata da un presunto veggente, pagando 150 mila euro in quattro anni per garantire il Paradiso al padre malato. Il denaro, secondo le indagini, sarebbe servito per distribuire croci sacre in giro per il mondo al costo di duemila euro ognuna. Con l'accusa di truffa aggravata in concorso, due persone, Paola Catanzaro 40enne brindisina, nota all'epoca - prima dell'intervento di cambio di sesso - come "Paolo il mistico", e Lucia Borrelli, 51enne di Conversano, sono a processo dinanzi al Tribunale Monocratico di Bari. I fatti contestati si riferiscono agli anni 2007-2011. Nella denuncia, la donna racconta anche di essere stata convinta dal presunto mistico anche a sposare un uomo dal quale poi ha avuto un figlio. Dopo essersi indebitata con amici e familiari e aver chiesto anche un mutuo in banca per finanziare la comunità religiosa, la donna ha sospettato del raggiro nell'aprile 2012, si è allontanata dal marito e dal sedicente mistico e ha denunciato la vicenda.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA