Skuola.net, 1 studente su 3 vittima a scuola dei bulli

In crescita il cyberbullismo

Skuola.net, 1 studente su 3 vittima a scuola
Il bullismo continua a fare le sue vittime tra i ragazzi. L'ultimo caso lo riporta la cronaca odierna - una ragazzina a Pordenone si è buttata dalla finestra probabilmente per il pessimo rapporto con i compagni di classe e alla luce dell'episodio il portale Skuola.net ha rilanciato i risultati di una recente ricerca su un campione di 15.268 adolescenti, dalla quale emerge che 1 ragazzo su 3 almeno una volta ha subito atti di violenza fisica o psicologica a scuola. Dalla ricerca è emerso che i bulli agiscono soprattutto in gruppo (lo dichiara il 72% degli intervistati che hanno subito atti di bullismo) e generalmente gli insulti e le violenze avvengono offline: l'87% delle vittime è stato infatti preso di mira esclusivamente o prevalentemente nella vita reale. Tuttavia il cyberbullismo - cioè il bullismo da web e social - risulta in crescita. Secondo la ricerca, sono per lo più le femmine e i ragazzi tra gli 11 e i 13 anni a essere particolarmente esposti a questo tipo di bullismo. E forse non è un caso che, per quanto riguarda il caso della ragazza di Pordenone, le forze dell'ordine stiano già indagando su messaggi e social network. Dalla ricerca di Skuola.net è emerso poi un dato preoccupante: di bullismo non si parla abbastanza. Una vittima su 3 non ne parla con nessuno. Il motivo è soprattutto la vergogna (30%), che purtroppo condanna l'adolescente al silenzio e alla solitudine, condizione che fin troppo spesso sfocia in reazioni estreme.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA