DiCaprio a Roma, fan in fibrillazione

  Ieri l'attesa delle fan per il suo arrivo a Roma, oggi la presentazione del film Revenant - Redivivo: Leonardo DiCaprio, fresco vincitore del Golden Globe, è a Roma tappa del tour promozionale europeo del survivor movie di Alejandro Gonzalez Inarritu. 

  DiCaprio ha ritrovato ieri sera i suoi amici romani - ha girato 4 mesi il film di Scorsese Gangs of New York a Cinecitta' nel 2002 - per la premiere italiana ad inviti di Revenant alla Casa del
Cinema. Un centinaio di protagonisti dello spettacolo tra cui il maestro Nicola Piovani, Valeria Golino, Jasmine Trinca, Marco Bellocchio, Stefano Sollima, Paolo Taviani, Elena Sofia Ricci.
   Assedio stamattina all'hotel St.Regis, sede dell'incontro stampa di DiCaprio e Inarritu.

  DiCaprio non perde la proverbiale flemma né di fronte alle fan scatenate né davanti alle domande dei cronisti che battono sempre lo stesso tasto (speri nell'Oscar), in particolare dopo le  12 nomination agli Academy Awards per The Revenant (in sala da oggi in 500 copie con 20th Century Fox), tra cui quella per ilo miglior attore.  ''Ci ha entusiasmato la grande attenzione data al film dall'Academy - ha detto l'attore, che dopo l'anteprima e il bagno di folla di ieri a Roma, oggi ha incontrato con il regista i giornalisti -. E' bello essere apprezzato dai colleghi, ma non sono gli Oscar a motivarmi. Quando sei su un set non pensi a vincerne uno ma speri di fare un'opera d'arte che resti nel tempo''. Ora poi ''che il mio lavoro è fatto - ha aggiunto DiCaprio che interpreta un personaggio reale, Hugh Glass, cacciatore ed esploratore nell'America della Grande frontiera - è tutto nelle mani di altri. Mi auguro i premi portino più gente a vedere il film e gli studios a rischiare di più su progetti coraggiosi come questo.

 

  DiCaprio è considerato quest'anno grande favorito per la corsa all'Oscar, che nelle cinque precedenti candidature gli è sfuggito. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA