Raid razzisti, perquisizioni e indagati

Operazione dei Ros tra Roma, Ferrara e Chieti

(ANSA) - ROMA, 14 GEN - Raid razzisti nei confronti di cittadini bengalesi, ricorso alla violenza e alle aggressioni nei confronti dei militanti di opposta o concorrente fazione politica, con vessazioni e percosse inflitte secondo un particolare rituale, di alcuni militanti resisi responsabili di una violenza sessuale in danno di una ragazza e dell'uso di sostanze stupefacenti. Per questo nelle province di Roma, Ferrara e Chieti, i Carabinieri del Ros e dell'Arma territoriale hanno eseguito un decreto di perquisizione, emesso dalla Procura della Repubblica di Roma, nei confronti di 13 indagati per associazione finalizzata all'incitamento alla discriminazione e alla violenza per motivi razziali, istigazione alla discriminazione e alla commissione di atti di violenza per motivi razziali, minaccia, lesioni, detenzione di armi da sparo e altri reati.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA