Terrorismo: Alfano,prima espulsione 2016

67/a dal 2015. 'Lavoro che non conosce battute arresto'

(ANSA) - ROMA, 13 GEN - "Oggi ho firmato la prima espulsione del 2016 e la 67ma dal 2015". Lo comunica il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, riferendo sul provvedimento preso "per motivi di prevenzione di terrorismo" nei confronti di un macedone di 39 anni residente in provincia di Treviso. E', ha aggiunto, "un lavoro che non conosce battute di arresto e che si basa su indagini capillari del nostro sistema di sicurezza e prevenzione, grazie al quale è possibile intercettare adesioni, in atto o potenziali, a forme di terrorismo internazionale o manifestazioni di favore a riguardo". L'espulso, a quanto risulta dalle indagini del Ros, è il padre del ragazzo che, nel novembre scorso, in classe, durante una lezione, aveva manifestato approvazione per gli attentati terroristici di Parigi con la frase: "hanno fatto bene… adesso andiamo a Roma e ammazziamo il Papa... viva l' Isis".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA